Centro Storico

07/10/2013

Centro Storico
Il paese si presenta adagiato sulle pendici del monte Rosato con una sistemazione a gradinate, è caratterizzato da un susseguirsi di vie strette e rustiche,vicoli ripidi e faticosi, scalinate che diventano sentieri di montagna, ma che insieme alle case, alle case-ponte, agli archi offrono un magnifico effetto scenografico. All’occhio attento del visitatore non sfugge che le piazze, gli archi, le porte d’ingresso al Paese, le Chiese, non sono posti a caso, tanto armonica è l’unita architettonica dell’insieme, che ha reso Poggio Bustone uno di quei rari Paesi che hanno conservato il fascino dei tempi lontani. Della struttura medioevale troviamo le due porte che davano accesso al Borgo,quella del Buongiorno ad ovest e quella della Torre ad est. La porta est oggi è rappresentata dai resti della parte inferiore della Torre pentagonale del Cassero, in prossimità, secondo uno schema urbanistico ricorrente dell’età comunale, la Chiesa assai più grande di quella antica e la piazza. La Chiesa è la Chiesa Parrocchiale S.Giovanni Battista con all’interno un affresco quattrocentesco di S.Francesco che riceve le stimmate e le reliquie di S.Felice Martire e la piccola piazza Piazza S.Felice. Più sotto si distende il Paese con le sue viuzze strette e tortuose, con le sue case aggrappate le una alle altre, con le sue case-ponte che uniscono caseggiato a caseggiato fino ad arrivare all’altra porta rappresentata dall’Arco del Buon Giorno, un bell’arco a sesto acuto. Anche qui una piccola Piazza, Piazza Regina Elena con una fontana del 1887 e una piccola Chiesa la Chiesa dell’Annunziata.